Ritorno in classe: parte da Potenza ‘Mens sana in corpore sano’ un programma per ricostruire il rapporto tra Scuola e Sanità per l’Agenda di Governo nazionale e regionale “Si è svolta stamane nella Sala dell’Arco nel Palazzo di Città di Potenza la Conferenza Stampa con il Messaggio Benaugurale della Società Italiana di Pediatria a Studenti e Famiglie d’Italia per vincere il covid con ‘Mens sana in corpore sano’, il Programma Umanitario ‘Mens sana in corpore sano’, promosso dalla Regione Basilicata- Il programma che è finalizzato ad attuare concretamente la Convenzione Onu sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza attraverso specifici Laboratori ed Itinerari Emozionali, già sperimentati da diversi anni, mirati a trasformare il modus vivendi in Ars Vivendi educando i giovani, fin dalla tenera età, a stili di vita più sani, corretti e armoniosi, improntati su una visione epifanica della Vita, nel rispetto delle Persone e dell’Ambiente per permettere a tutti, attraverso l’Arte, di fare della Vita stessa un’Opera d’Arte. La Conferenza Stampa dal forte carattere operativo ha visto l’introduzione dell’arch. Tomangelo Cappelli, coordinatore regionale di ‘Mens sana in corpore sano’ che dopo aver portato i saluti del Presidente della giunta Regionale vito bardi e della Dirigente Generale della presidenza della Giunta regionale Maria Teresa Lavieri, ha sottolineato come “in un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo la riapertura delle scuole, quest’anno, assume un significato ancora più profondo che richiede uno sforzo comune per assicurare la massima assistenza ai giovani, alle famiglie e agli operatori scolastici e per fronteggiare l’emergenza dovuta alla pandemia con l’adozionedi tutte le misure di prevenzione sanitaria, con il rispetto delle regole elementari di tutela della salute, di igiene e profilassi per il ben/Essere del Corpo e della Mente. Ma per raggiungere i risultati sperati è indispensabile cercare di trasformare in opportunità le tante difficoltà dovute alla ‘crisi’ (da ‘krisis’ che significa ‘difficoltà’ ma anche ‘opportunità’) puntando su un Modello di Sviluppo Eticosostenibile improntato sui principi universali e sulla valorizzazione della Scuola per il raggiungimento del Bene Comune e di una più alta e diffusa Qualità della Vita, coinvolgendo direttamente i Giovani, imparando ad ascoltarli, per comprenderne i desideri e le speranze, renderli capaci di affrontare e superare i problemi e gli ostacoli quotidiani, aiutarli a soddisfare i bi/sogni e realizzare i sogni. Ecco perché invito tutti voi partecipanti a promuovere e sottoporre il Programma Umanitario ‘Mens sana in corpore sano’ all’attenzione del Governo Nazionale e delle Regioni per garantirne una attuazione diffusa in quanto, per il suo carattere trasversale, si presenta come modello eticosostenibile esemplare di programmazione strategica, comune e condivisa, vera chiave per affrontare nel modo migliore il crd-19 e vincere la grande sfida contro la pandemia.” Subito dopo ha preso la parola il Sindaco dei Ragazzi di Potenza, Maria Sole Somma che ha rappresentato tutti i giovani d’Italia esortando “le istituzioni a dar spazio ai sogni per poter costruire una società migliore, punterò sulla grande passione che anima le nuove generazioni per portare a compimento i progetti già avviati e quelli futuri. Mi farebbe veramente piacere contribuire alla creazione di una Rete dei Sindaci dei Ragazzi d’Italia per promuovere il programma Mens sana in corpore sano contribuendo a mettere in primo piano l’attenzione sulla Scuola e i Giovani e facendo proprio dei Giovani gli eroi della Missione di Felicità proposta per vincere il coronavirus” L’assessore al Turismo e Ambiente, Alessandro Galella ha dichiarato di “essere orgoglioso della scelta di Potenza da parte della SIP per lanciare un messaggio a tutti i giovani italiani. Sono convinto che questo evento con protagonisti Giovani e Famiglie sarà esaltato dallo spirito di comunità, dal senso civico e di appartenenza e dall’orgoglio dei potentini e contribuirà a rinforzare il ruolo di capoluogo di regione di Potenza che potrà divenire, così, modello ideale di buone pratiche da trasmettere agli altri comuni lucani e, si spera, alle altre regioni italiane anche in previsione di Potenza Città europea dello Sport 2021. Pietro Ferrara, Delegato Nazionale della SIP, ha espresso “grande apprezzamento per il programma ‘Mens sana in corpore sano’ confermando che verrà inviato a tutti i Pediatri della SIP, e al Comitato Tecnico di supporto al Ministero dell’Istruzione sia per la sua visione educativa che rinsalda il legame tra Scuola e Sanità e sia per aver evidenziato la fondamentale funzione dell’allattamento al seno, ritenuto Regola Aurea della Pedagogia e prima Lezione Sapienziale dell’Arte di Vivere una Vita che Vale. Sono certo che lo sforzo organizzativo messo in atto per questa bella iniziativa sarà ampiamente ripagato dalla creazione di una autorevole Rete di partners in quanto rappresenta un’occasione speciale per ridare dignità ai Bambini e ai Giovani che se coinvolti, nel modo giusto, possono diventare protagonisti del cambiamento esprimendo tutte le loro potenzialità di cui la società ha un gran bisogno, ora più che mai, per superare la grave crisi in atto.” Poi la parola è passata a Francesca Bagni Cipriani, Consigliera Nazionale di Parità, che riconoscendo al programma un alto interesse per l’impostazione sistemica e per il proporre un modello di sviluppo eticosostenibile che si fonda sui Giovani, la Scuola e il Lavoro, in linea con i principi e le attività che quotidianamente vedono impegnati gli Uffici di Parità si è resa disponibile a proporne la promozione con il coinvolgimento delle rappresentanti regionali e, visti gli stretti legami al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, coinvolgendo, in primis, la Consigliera di Parità della Regione, Ivana Pipponzi, presente alla conferenza, che si è detta del tutto disponibile per la bontà delle proposte messe in atto. Sono intervenuti anche Sergio Manieri Presidente SIP Basilicata, e Angela Granata, presidente UNICEF Basilicata e Vincenzo Giuliani Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza Basilicata, partners storici del programma finalizzato all’attuazione della Convenzione Onu sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e, successivamente, Barbara Coviello del Miur Basilicata che dopo aver dato i saluti di Claudia Datena dirigente dell’Ufficio scolastico della Basilicata, ha detto che, data la rilevanza del programma ‘Mens sana in corpore sano’, verrà inviato a tutte le scuole di ogni ordine e grado per attivare, nel rispetto delle autonomia scolastica, i laboratori emozionali previsti, dicendosi disponibile a coinvolgere anche tutte le consulte studentesche regionali. Ha concluso la giornata il Sindaco di Potenza Mario Guarente che si è detto onorato della presenza di tante autorevoli personalità e della scelta della Società Italiana di Pediatria (SIP) di Potenza come luogo di lancio del Messaggio Benaugurale agli studenti e alle famiglie di tutta d’Italia ricordando che Potenza per aver già deliberato l’adesione al Programma Umanitario a sostegno di Potenza Città europea dello Sport 2021 vuol cogliere l’occasione per rilanciare il suo ruolo di capoluogo di regione, coinvolgendo, come vicepresidente dell’ANCI, tutti comuni lucani e impegnandosi ad attuare le Azioni nella Programmazione comunale”. Non

“Si è svolta stamane nella Sala dell’Arco nel Palazzo di Città di Potenza la Conferenza Stampa con il Messaggio Benaugurale

Leggi di più...