Piano trasporti, solidarietà della giunta all’assessore Merra.

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota degli esponenti dell’esecutivo che, in riferimento ad una manifestazione promossa dalla Cisl, parlano di protesta fuori luogo rimarcando che “L’ammanco è eredità del precedente governo regionale”.

“Piena solidarietà” all’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra “per l’ennesima, tardiva e ingiustificata manifestazione della Cisl” viene espressa dai colleghi di giunta, Gianni Rosa, Francesco Fanelli, Francesco Cupparo e Rocco Leone. “Dove erano i sindacati – si chiedono gli assessori – quando Pittella rinviava l’approvazione del Piano trasporti? Dov’erano quando faceva proroghe di dubbia legittimità dei contratti e rinviava gli appalti? L’ammanco di 40 milioni di euro per il Piano trasporti, altra eredità di Pittella, è cosa nota anche ai sindacati. Per questo – concludono Rosa, Fanelli, Cupparo e Leone – la protesta è ben più che fuori luogo: è vergognosa!”.

Pur pubblicando integralmente il commento su riportato, non possiamo non rilevare un complessivo aggravamento delle condizioni del traffico sia urbano che extraurbano. Su tutte le arterie, infatti, specie in alcune fasce orarie la situazione è praticamente invivibile. Azzardiamo di ipotizzare che alcune scelte coraggiose di governance forse attenuerebbero  i disagi dei cittadini a prescindere dallo schieramento politico di prima o di adesso. Due esempi per tutti. In ogni paese civile, oramai e per esempio, i cantieri diurni stradali sono VIETATI. In NESSUNA città degna di questo nome transitano gli autobus extraurbani. Ai giovani non dovrebbe mancare il coraggio di un nuovo approccio con un welfare più vicino ai cittadini che alle caste. A buon intenditor……

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: