Sequestrato a Potenza deposito differenziata Acta

A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza coordinata dal Procuratore capo dott. Francesco Curcio , i Carabinieri Forestali del Nucleo Investigativo Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF), presso il Gruppo Carabinieri di Potenza, hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo del Centro Comunale di deposito della differenziata, gestito dall’A.C.T.A – Azienda per la cura e Tutela Ambientale S.p.a. di Potenza, emesso dal GIP del Tribunale di Potenza, su richiesta di questo ufficio. Il provvedimento di sequestro fa seguito ad accertamenti svolti dai militari del NIPAAF di Potenza presso il centro di raccolta comunale. Durante le verifiche emergeva che la gestione ed il deposito di rifiuti speciali, pericolosi e non, venivano svolti nonostante la violazione della normativa in materia, con conseguente concreto pericolo di inquinamento delle matrici ambientali circostanti che con il sequestro si è inteso scongiurare. In particolare si è riscontrato, tra l’altro, la mancata impermeabilizzazione di alcuni siti su cui erano stati depositati rifiuti con il pericolo di fuoriuscita di liquami.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: